La potenziale IPO di Plaid è un segno che il fintech sta svoltando?

La potenziale IPO di Plaid è un segno che il fintech sta svoltando?

Bentornato a Lo scambio, dove diamo uno sguardo alle novità fintech più importanti della settimana precedente. Se vuoi ricevere The Interchange direttamente nella tua casella di posta ogni domenica, vai Qui iscriversi! Sfortunatamente non potremo partecipare a Money20/20 la prossima settimana. Ma non abbiamo dubbi che sentiremo tutto sulle entusiasmanti novità che emergono dall’evento annuale. Fino ad allora, ricapitoliamo quello che è successo la scorsa settimana!

La grande mossa di Plaid

La scorsa settimana, Plaid ha annunciato di aver nominato l’ex dirigente di Expedia Eric Hart come nuovo direttore finanziario. La mossa non è stata del tutto scioccante considerando che Plaid ha ormai 10 anni, è stato valutato oltre 13 miliardi di dollari nel 2021 e continua a crescere, sia in termini di offerte che di entrate. Il fatto che stia guardando a una IPO, anche se senza una tempistica, è interessante.

La società ha licenziato circa il 20% del suo personale alla fine dello scorso anno, che onestamente è il tipo di mossa che può essere considerata favorevole quando una società sta pianificando di quotarsi in borsa. Può segnalare che i costi sono una preoccupazione e che aumentare i profitti o ridurre una perdita è una priorità.

Plaid nasce come azienda che collega i conti bancari dei consumatori alle applicazioni finanziarie. Da allora ha gradualmente ampliato la sua offerta per offrire un’esperienza di onboarding più completa. La società è stata quasi acquisita da Visa per 5 miliardi di dollari prima che le autorità di regolamentazione antitrust chiudessero l’accordo. Plaid ha continuato a raccogliere fondi per una valutazione di 13,4 miliardi di dollari dopo che l’accordo è fallito e da allora ha lavorato per diversificare i propri flussi di entrate.

Zach Perret è salito sul palco del Disrupt di quest’anno per parlare di tutto quello che è successo negli ultimi anni. Quando questa settimana è uscita la notizia del nuovo CFO, Perret non ha parlato dei piani di IPO e ha semplicemente dato il benvenuto a Hart nel team.

Per quelli di noi che osservano attentamente lo spazio, tuttavia, sembra una mossa positiva in un settore che ultimamente ha avuto la sua parte di difficoltà. Sia le società fintech pubbliche che quelle private hanno dovuto affrontare sfide, e ciò si è riflesso nei prezzi delle loro azioni e nelle valutazioni più basse.

Quindi un’azienda come Plaid che fa un passo così grande ci fa, oserei dire, un po’ di speranza. Sebbene il fintech possa essere stato un po’ sopravvalutato nel 2020-2021, ci sono ancora attori molto solidi e formidabili nel settore. E una cosa è certa: non vediamo l’ora di mettere le mani su quell’S-1!

Ascolta Alex Wilhelm, redattore di TC+, e io ne parliamo in modo più approfondito nell’edizione di venerdì di Equity Podcast.

Crediti immagine: Eric Hart/Plaid

Notizie settimanali

Il giornalista Manish Singh ha fornito un aggiornamento sul lancio di Servizi finanziari Jio, una società che fa parte dell’impero del miliardario Mukesh Ambani. Jio Financial, che fa capo a Reliance Industries, ha avviato le sue attività di prestito e assicurazione. E dal momento che è sotto il controllo di Ambani, è probabile che andrà allo stesso modo delle altre sue iniziative e forse sconvolgerà anche un po’ il settore. Per saperne di più.

All’inizio della settimana, Christine ha scritto della società fintech Solido intentando una controquerela contro il suo investitore, la società di private equity FTV Capital. Solid vende software alle aziende che desiderano fornire i propri prodotti finanziari. FTV aveva inizialmente citato in giudizio Solid e i suoi co-fondatori, Arjun Thyagarajan e Raghav Lal, nel tentativo di recuperare un investimento di 61 milioni di dollari effettuato come parte della Serie B di Solid nel 2022. Nella sua causa, FTV sostiene che i co-fondatori ” ha mentito a FTV riguardo ai ricavi dell’azienda, al tasso di abbandono dei clienti e agli affari in generale e ha ulteriormente ingannato FTV. Nel frattempo, nella controquerela di Thyagarajan e Lal, loro si difendono, sostenendo che a FTV non piaceva l’ambiente economico, e al primo segno di rischio, FTV ha cercato di ritirarsi dal suo investimento. È piuttosto disordinato. Per saperne di più.

Piattaforma di servizi finanziari Piazza sta pensando fuori dagli schemi con alcune nuove funzionalità basate sull’intelligenza artificiale destinate a incrementare le vendite al dettaglio. In realtà ce ne sono 10. Il giornalista Kyle Wiggers ne ha evidenziati alcuni, incentrati sulle operazioni di ristorazione. Uno è Menu Generator, che consente ai ristoranti di creare un “menu completo” su Square in “pochi minuti”. Altri includono la gestione degli ordini e la gestione dei dipendenti. Ottieni l’elenco completo.

Anche Christine ha scritto di Presaè tornato con alcuni nuovi proprietari, questa volta rigorosamente nello spazio dei benefici sanitari per lavoratori gig e lavoratori autonomi. Forse ricorderete che i cofondatori originali di Catch, Kristen Anderson e Andrew Ambrosino, hanno deciso di chiudere la società, che offriva anche benefici pensionistici, a marzo. A quel tempo, Alexa Irish e Laura Speyer, che stavano costruendo la propria startup di prestazioni assicurative, decisero invece di acquisire Catch e rilanciarla in tempo per le iscrizioni aperte. Per saperne di più.

Anche Manish ne ha scritto Google collaborare con banche e altri istituti di credito in India per offrire prestiti a privati ​​e commercianti sull’app Google Pay. L’app sta già elaborando circa 4 miliardi di transazioni al mese e Manish sottolinea che questo sforzo rappresenta la spinta più forte di Google per l’inclusione finanziaria nel mercato dell’Asia meridionale. Per saperne di più.

Il giornalista Devin Coldewey ha scritto a riguardo Agenzia delle Entrate pilotando un servizio di dichiarazione dei redditi gratuito nel 2024 chiamato Direct File. Il programma ha lo scopo di offrire un’altra opzione ad alcune delle società di dichiarazione dei redditi a pagamento là fuori, nella speranza che più persone con situazioni fiscali più semplici presentino le loro tasse. Come riporta Devin, quei giocatori a pagamento hanno dei pensieri. Per saperne di più.

Mary Ann ha scritto su come avviare la gestione delle spese Navan ha siglato un accordo esclusivo con Citi che, secondo i dirigenti, aprirà in modo significativo il suo mercato indirizzabile. Nello specifico, la fintech e il colosso delle carte hanno annunciato un nuovo sistema di viaggio e spesa a marchio congiunto progettato per i titolari di carta Citi Commercial Bank (CCB). Citi offrirà ai propri clienti commerciali, definiti come aziende con un fatturato annuo pari o superiore a 10 milioni di dollari, la possibilità di aderire all’offerta di Navan, Navan Connect. Per saperne di più.

Altri articoli che stiamo leggendo:

L’organismo di vigilanza statunitense sui consumatori propone nuove regole sulla condivisione dei dati finanziari per stimolare la concorrenza

Samsung investe nell’espansione del portafoglio digitale di Skipify

L’ex dirigente di Betterment lancia consulenti di abbinamento di startup con i clienti

Sempre più donne si fanno avanti con denunce di maltrattamenti presso Carta, la startup unicorn valutata l’ultima volta a 7,4 miliardi di dollari

Arta Finance apre le porte agli investitori statunitensi

Trovata, partner di JPMorgan per snellire i pagamenti di tesoreria

Creare un posto paritario al tavolo degli investimenti

Self Financial ha assunto un nuovo CEO per alimentare la crescita a livello nazionale (leggi qui la precedente copertura di TC su Self Financial)

Finanziamenti e fusioni e acquisizioni

Come visto su TechCrunch:

La società francese di venture capital Founders Future ha appena acquisito una piattaforma di equity crowdfunding, Sowefund

Il nuovo fondo di LeapFrog raddoppia i suoi investimenti nei settori finanziario e sanitario in Africa e Asia

Nova Credit ottiene 45 milioni di dollari per far crescere i suoi prodotti di credito dati transfrontalieri e alternativi

Peak XV investe 35 milioni di dollari nella startup di gestione patrimoniale e patrimoniale Neo

Statement, una piattaforma di gestione del flusso di cassa per le imprese, raccoglie 12 milioni di dollari

iink mette il suo timbro digitale sui prestiti di indennizzi assicurativi sulla proprietà dopo la serie A da 12 milioni di dollari

Flanks ottiene ulteriore capitale per automatizzare i servizi patrimoniali in Europa

Visto altrove

All’interno dei cambiamenti legati all’intelligenza artificiale nella società di venture capital Greycroft

Stax acquisisce APPS per potenziare i servizi di elaborazione dei pagamenti

Globacap raccoglie 21 milioni di dollari di serie B per digitalizzare i mercati dei capitali privati

Prove raccoglie 40 milioni di dollari con una valutazione di oltre 1 miliardo di dollari

CB Insights: i finanziamenti fintech globali hanno mostrato segnali di stabilizzazione nel terzo trimestre del 2023, registrando un calo di appena il 3% su base trimestrale

Crediti immagine: Bryce Durbin

It is important to emphasize that the information presented in the article La potenziale IPO di Plaid è un segno che il fintech sta svoltando?
is the result of thorough research and reliable sources but may be subject to changes and updates after the publication date of this article.

Source La potenziale IPO di Plaid è un segno che il fintech sta svoltando?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
💬 Hai bisogno di aiuto?
Ciao👋
come ti posso aiutare?